Siena dall’alba al tramonto

Siena dall'alba al tramonto

C’è chi ama vedere le città dall’alto, chi perdersi nei suoi vicoli, chi entrare in ogni museo e luogo di culto.

C’è anche chi ama vedere le città illuminate naturalmente e diversamente a seconda del passare delle ore.

Ecco, io In questo post mi rivolgo a questi ultimi indicando alcuni luoghi di Siena da dove poter vedere lo scorrere della giornata dall’alba al tramonto e la sera.

Alba a Siena

Non mi ero mai alzata presto la mattina per assistere all’alba.

Recentemente però ho sfidato la pigrizia e ho approfittato dell’iniziativa dell’Opera di Siena per vedere l’alba da quella finestra sospesa quale è il Facciatone del Duomo Nuovo che già da solo è pieno di suggestioni.
Alba a Siena
Ebbene, è stato bellissimo e i versi di Giuseppe Ungaretti si sono riempiti di significato.

M’illumino
d’immenso

L’alba mi ha espanso il cuore; mi ha trasmesso gioia, energia, fiducia.

Nell’arte figurativa invece l’alba per me è quella de Il sole (inizialmente intitolato Sole nascente) del 1904 di Giuseppe Pellizza da Volpedo esposto alla GNAM di Roma e che ho avuto modo di vedere qualche anno fa.
16-pellizza-da-volpedo-il-sole-nascente

Tramonto a Siena

Il tramonto, come ho sentito spesso dire dagli americani, è uno spettacolo più ‘dramatic’ rispetto all’alba, quella drammaticità che trovo Salvatore Quasimodo abbia espresso perfettamente in questi suoi conosciutissimi versi.

Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera.

A Siena mi piace guardare il tramonto dalla Fortezza Medicea. 

Tramonto a Siena

In questo periodo in cui le giornate si sono allungate la Fortezza è molto frequentata da runers e persone di ogni età che percorrono il perimetro delle mura a piedi oppure che si allenano con gli attrezzi messi a disposizione dal Comune di Siena.

Ecco, io mi siedo in una delle panchine che potremmo chiamare ‘fronte tramonto’ e mi piace molto vedere le loro sagome in controluce quando mi passano davanti. Tipo come la scena di E.T., avete presente? quando i ragazzini prendono le biciclette e ‘cavalcano’ davanti al sole? Se non ve lo ricordate o non avete visto il film, ho trovato questa immagine per farvi capire cosa intendo.
et-mitchell-addPoster realizzato dall’artista Mike Mitchell

Sempre dalla Fortezza si può contemplare anche l’alba sullo splendido skyline dei monumenti più rappresentativi di Siena, quando non è possibile farlo dal Facciatone.

Il tramonto con lo skyline di Siena invece è possibile ammirarlo anche dall’Orto de’ Pecci, ad esempio.

In arte per me il tramonto è sinonimo di Impressionisti e quindi ad esempio di questo Tramonto sulla Senna del 1880 di Claude Monet.

Tramonto sulla Senna del 1880 di Claude Monet

Sera a Siena

La sera è avvolta dal mistero grazie alla luna. Ricordate i versi di Giamoco Leopardi

Che fai tu, luna, in ciel? Dimmi, che fai,
Silenziosa luna?

Personalmente la luna mi trasmette una grande emozione, soprattutto quando la vedo spuntare da dietro la Torre del Mangia in Piazza del Campo oppure quando apro la finestra di camera mia al mattino presto ed è ancora lì per salutarmi prima di lasciare il posto al sole.
Siena: la Torre del Mangia e la lunaIn arte ricordo la commozione quando alla mostra Da Vermeer a Kandinsky del 2012 a Rimini vidi Chiaro di luna con faro, litorale toscano del 1789 di Joseph Wright of Derby.

Chiaro di luna con faro, litorale toscano del 1789 di Joseph Wright of Derby

Forse mi piacque molto anche perché oltre alla luna c’è un faro, un soggetto che a me piace molto, tanto che nella mia lista delle #100cosedafereprimadimorire al numero 44 c’è Dormire in un faro.

E nelle vostre città? Da dove si può ammirare lo scorrere della giornata?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *