Monte Oliveto Maggiore

Abbazia Monte Oliveto Maggiore

Abbazia di monaci benedettini incastonata nelle crete senesi, fondata da Bernardo Tolomei (Siena 1272 – Siena 1348) beatificato appena nel 2009 da papa Benedetto XVI.

A seguito della beatificazione Siena dedicò al Santo il Drappellone del Palio del 16 agosto 2009. Chi lo vinse? la Contrada della Civetta, dopo 30 anni dall’ultima vittoria.

Siena: Museo Contrada della Civetta

Questa vittoria fu interpretata come un regalo del Santo.

Come mai? be, nell’appuntamento di #InContrada dedicato alla Contrada della Civetta, fatto lo stesso giorno della visita guidata all’Abbazia di Monte Oliveto Maggiore,  il Priore ci ha raccontato che a seguito della beatificazione, essendo Bernardo Tolomei nato da una famiglia di nobili senesi di cui lo splendido Palazzo Tolomei occupa ancora un intero isolato del territorio della Contrada e quindi presumendo che fosse un contradaiolo, i civettini decisero di approfittare degli onori dell’altare per assumerlo come compatrono insieme a Sant’Antonio da Padova, non si sa mai che porti bene.

Siena: Palazzo Tolomei

Il caso che sappiamo non esiste ha voluto che la Civetta interrompesse il suo digiuno di vittoria proprio quell’anno. Una bella coincidenza, no? Da allora, la statua di San Bernardo Tolomei che si trova sull’altare dell’Oratorio della Contrada della Civetta porta il fazzoletto con i colori della Contrada donatogli dall’allora Priore.

Siena: Oratorio Contrada Civetta

Tornando all’Abbazia Monte Oliveto Maggiore, denominata Maggiore per distinguerla dalle altre in quanto casa madre, un ponte levatoio e una torre accolgono il visitatore. Da qui parte il vialetto alberato che porta all’Abbazia lungo il cui percorso troviamo una vasca di raccolta dell’acqua e tre cappelle dedicate al Santo e ai suoi due amici, Patrizio Patrizi e Ambrogio Piccolomini, con i quali decise di dedicarsi a vita eremitica nel deserto di Accona, così si chiamava questa zona che era di proprietà della famiglia di Bernardo.

Abbazia Monte Oliveto Maggiore: vasca di raccolta dell'acqua.

In fondo al vialetto si apre alla vista del visitatore il complesso di cui sono aperti al pubblico: il Chiostro grande con gli affreschi del Signorelli (Cortona, 1445 circa – Cortona, 16 ottobre 1523) e del Sodoma (Vercelli, 1477 – Siena, 15 febbraio 1549); il Refettorio, la Biblioteca, l’ex Sala Capitolare adibita a piccolo Museo e la Chiesa dove c’è il bellissimo corso ligneo, intagliato e intarsiato da fra’ Giovanni da Verona (1503-05).

Abbazia Monte Oliveto Maggiore: Chiostro grandeAbbazia Monte Oliveto Maggiore: Chiostro grande
Abbazia Monte Oliveto Maggiore: Refettorio
Abbazia Monte Oliveto Maggiore: Biblioteca Abbazia Monte Oliveto Maggiore: Biblioteca
Abbazia Monte Oliveto Maggiore: ex Sala Capitolare

Ambienti belli e ben tenuti ma quello che dà molta soddisfazione è il ciclo di affreschi nel Chiostro grande sulla vita di San Bernardo Tolomei; una splendida testimonianza della pittura italiana del Rinascimento. Quindi… di seguito una carrellata di alcune scene per intero e di alcuni particolari.

Abbazia Monte Oliveto Maggiore: Chiostro grande, Sodoma; Come Benedetto abbandona la scuola di Roma
Abbazia Monte Oliveto Maggiore: Chiostro grande, Sodoma; Di come Benedetto riceve li due giovanetti romani Mauro e Placido
Abbazia Monte Oliveto Maggiore: Chiostro grande, Sodoma; Come Benedetto pregato dai monaci produce l'acqua dalla cima di un monte
Abbazia Monte Oliveto Maggiore: Chiostro grande, Sodoma; Come Fiorenzo manda male femmine al monastero
Abbazia Monte Oliveto Maggiore: Chiostro grande, Signorelli (dettaglio)
Abbazia Monte Oliveto Maggiore: Chiostro grande, Signorelli (dettaglio)
Abbazia Monte Oliveto Maggiore: Chiostro grande, Signorelli; Come Benedetto rimprovera di violato digiuno lo fratello di Valeriano monaco
Abbazia Monte Oliveto Maggiore: Chiostro grande, Signorelli (dettaglio)
Abbazia Monte Oliveto Maggiore: Chiostro grande, Sodoma (dettaglio)
Abbazia Monte Oliveto Maggiore: Chiostro grande, Sodoma (dettaglio)
Abbazia Monte Oliveto Maggiore: Chiostro grande, Sodoma (dettaglio)
Abbazia Monte Oliveto Maggiore: Chiostro grande, Sodoma (dettaglio autoritratto)
Abbazia Monte Oliveto Maggiore: Chiostro grande, Sodoma (dettaglio)
Abbazia Monte Oliveto Maggiore: Chiostro grande, Sodoma (dettaglio)
Abbazia Monte Oliveto Maggiore: Chiostro grande, Sodoma (dettaglio)
Abbazia Monte Oliveto Maggiore: Chiostro grande, Sodoma (dettaglio)
Abbazia Monte Oliveto Maggiore: Chiostro grande, Signorelli (dettaglio)
Abbazia Monte Oliveto Maggiore: Chiostro grande, Sodoma (dettaglio)
Abbazia Monte Oliveto Maggiore: Chiostro grande, Sodoma (dettaglio)

Che ve ne pare di questo assaggio? Nel Chiostro le scene sono accompagnate in basso da una didascalia; l’unico suggerimento che mi sento di darvi è quello di guardare ai particolari e ai paesaggi che fanno da sfondo. Vi accorgerete di alcune bizzarrie tipo un asino con sole due zampe, opera del Sodoma, e altro ancora. Per saperne di più del Sodoma potete leggere il post che ho scritto in occasione della visita guidata sul Sodoma presente nella Pinacoteca di Siena.

Una capatina al negozio è tappa fissa. Si trovano prodotti cosmetici naturali di ogni tipo.

Per rifocillarsi ci sono sia una Cantina che un Ristorante all’interno dell’Abbazia.

Finita la visita, mi sono accorta del silenzio e della pace che si respira in questo luogo. Un ottimo modo per tornare al quotidiano.

Abbazia Monte Oliveto Maggiore: ponte levatoioAbbazia Monte Oliveto Maggiore: panorama

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.