Le crete senesi di Leonina

Le crete senesi dal Castello di Leonina

Dei panorami che caratterizzano i dintorni di Siena il mio preferito è quello delle Crete Senesi; più del Chianti, più della Val d’Orcia, più della Montagnola.

Le Crete Senesi mi seducono in ogni stagione dell’anno, in inverno principalmente; ma in questo periodo la loro particolare tavolozza di colori trasmette un’energia che, secondo me, schiude tutti i chakra tanto è immediato il beneficio che se ne ricava ad ogni respiro.

Cosa intendo? Questo.

Le crete senesi dal Castello di Leonina

Le crete senesi dal Castello di Leonina

Le crete senesi dal Castello di Leonina

Le crete senesi dal Castello di Leonina

Le crete senesi dal Castello di Leonina

Le crete senesi dal Castello di Leonina

Di preciso questa zona è quella del Castello di Leonina, oggi Hotel, dove ho rischiato di lavorare! Ogni volta che ci penso mi ci scappa da ridere. Anni fa, quando erano in corso i lavori di ristrutturazione del Castello e la sua trasformazione in Hotel, io e la mia amica Simona volevamo entrare in comproprietà con altri due soci…

Le crete senesi dal Castello di Leonina

Non se ne fece di niente ma fu lì che mi innamorai delle Crete Senesi, di queste distese di terreno argilloso senza una casa nel mezzo con i suoi caratteristici calanchi, balze e biancane immersi nel silenzio quasi assoluto. Bellissimo.

Se seguite questo blog saprete già che al Castello di Leonina è stato ambientato una parte del Fantasy Daniel Spoon – La via di mezzo di Gabriele Delfino.

Nelle Crete Senesi di Leonina ci sono tornata quest’anno il giorno di Pasquetta e per la prima volta ho visto anche il Sito Transitorio di Jean –Paul Philippe, una scultura che in realtà è costituita di più parti e non solo dalla ‘finestra’ che avevo visto spesso in foto, forse anche voi.

Le crete senesi dal Castello di Leonina: Sito Transitorio

Il Sito Transitorio rappresenta una “dimora senza mura e dalla soglia invisibile. A terra alcune lastre, una sedia per accogliere il passante, un banco, una finestra e per tetto la volta celeste.

Le crete senesi dal Castello di Leonina: Sito Transitorio

Le crete senesi dal Castello di Leonina: Sito Transitorio

Le crete senesi dal Castello di Leonina: Sito Transitorio

Le crete senesi dal Castello di Leonina: Sito Transitorio

Vista da vicino la ‘finestra’ ho notato diversi elementi incisi, scavati o aggiunti. Chissà qual è il loro significato.

Le crete senesi dal Castello di Leonina: Sito Transitorio

Le crete senesi dal Castello di Leonina: Sito Transitorio

Le crete senesi dal Castello di Leonina: Sito Transitorio

Le crete senesi dal Castello di Leonina: Sito Transitorio

Dicono che il momento migliore per ammirare il paesaggio circostante dal punto in cui si trova il Sito Transitorio sia il tramonto; quando la ‘finestra’ regala un effetto particolare. C’è anche una lastra per terra che indica la direzione del tramonto d’estate.

Le crete senesi dal Castello di Leonina: Sito Transitorio

Che dire? Un motivo in più per tornarci!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *