La neve e il colore blu

Nel post sul libro di Lucia Giovannini I 4 colori della personalità che ho pubblicato lunedì scorso ti ho confidato che mi sono riconosciuta nel colore blu.

Cosa vuol dire? In due parole proprio due che la personalità blu tendenzialmente ama la conoscenza ed i processi quindi ama avere informazioni dettagliate per poter agire. Vuole avere tutto sotto controllo. È un perfezionista. Inoltre è introverso e non ama sentirsi sotto pressione. Ha bisogno dei suoi tempi per dare risposte.

Come potrai facilmente intuire, quando questo atteggiamento viene esasperato la personalità blu non riesce a  vedere altro che difetti, errori e rischi ‘rischiando’ – scusa la ripetizione – l’immobilizzazione a meno che non abbia un colore secondario che lo sostenga.

Ci sto facendo caso a questa cosa nella mia quotidianità e anche a come poterla bilanciare.

Lucia Giovannini a tal proposito nel libro suggerisce di praticare ‘leggerezza, flessibilità e ottimismo’.

Ebbene cosa c’entra questo con la neve del titolo del post, ti stai chiedendo?

C’entra nel senso che a me la neve in città non è mai piaciuta e sai perché? perché secondo me non purifica l’ambiente ma copre, nasconde il sudicio che ricompare ancora più degradato appena la neve comincia a sciogliersi. Quindi per me neve in città = maleducazione della gente incivile che butta a terra le cartacce, gestione inefficiente da parte di chi di dovere nel programmare sufficienti passaggi della nettezza urbana, etc etc.

Ieri a Siena ha nevicato, come da previsioni meteo, e allora ne ho approfittato subito per mettere in pratica un po’ di leggerezza. Infatti mentre guardavo la neve cadere mi sono detta: ‘Amina, Alt! Goditi questo momento della natura per quello che è ora’.

Risultato? mi è sembrata bellissima la neve 🙂

Tornata poi a casa dal lavoro mi è venuta voglia di cercare qualcosa che parlasse della neve e mi sono imbattuta nell’ultima canzone di Giorgia e Marco Mengoni intitolata Come neve. Ho letto il testo e mi è sembrato molto poetico per cui oggi lo propongo anche a te.

Testo di Come neve

Neve
insegnami tu come cadere
nelle notti che bruciano
a nascondere ogni mio passo sbagliato
e come sparire senza rumore

scivolare nel corso degli anni
e non pesare sul cuore degli altri ma
ma non è semplice
non sentire il silenzio che c’è
qui non è facile
guardare il cielo stanotte

Perché quello che sono
l’ho imparato da te
tu che sei la risposta
senza chiedere niente
per le luci che hai acceso
a incendiare l’’inverno
per avermi insegnato a cadere
come neve
come neve
Neve
imparo da te
che sai come fare
a coprire le nostre distanze
a cancellarne anche solo un momento le tracce
non è semplice
non sentire il silenzio che c’è
qui non è facile
guardare il cielo stanotte

Perché quello che sono
l’’ho imparato da te
tu che sei la risposta
senza chiedere niente
per le luci che hai acceso
a incendiare l’’inverno
per avermi insegnato a cadere
come neve
come neve

Come neve
Come neve
Neve insegnami tu come cadere

Video di Come neve; buon ascolto!

2 pensieri su “La neve e il colore blu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.