Archivio della categoria: Divina Commedia

Siena e la Divina Commedia: Sapìa

Siena e la Divina Commedia: abitazione di Sapìa a SienaSe la dolente Pia de’ Tolomei raccontandoci di se in due terzine e un verso a conclusione del canto V dell’Inferno ci conquista subito e per sempre; l’esuberante Sapìa, protagonista assoluta del canto XIII del Purgatorio della Divina Commedia di Dante Alighieri, fa un po’ fatica, secondo me, a conquistarci senza riserve se non si hanno le informazioni biografiche necessarie.

Personalmente ho dovuto rileggere più volte questo Canto e alla fine be, devo dire che anche Sapìa mi ha fatto tenerezza.

Continua a leggere

Siena e la Divina Commedia: Provenzano Salvani

Amos Cassioli: Provenzano Salvani chiede l'elemosina nel Campo di Siena (1873)

foto credits Il Tesoro di Siena

Dopo avervi raccontato di Pia de’ Tolomei,  con questo post riprendo l’itinerario delle targhe sparse per Siena con i versi della Divina Commedia con un altro personaggio senese collocato da Dante nel Purgatorio, Canto XI, cornice dei superbi: Provenzano Salvani.

Una brevissima premessa per sapere ‘dove ci troviamo’ nell’architettura della Divina Commedia.
Continua a leggere

Il Purgatorio di Dante e Siena Civitas Virginis

Siena, Pinacoteca: Visitazione, Pietro di Francesco degli Orioli

Appena ho finito di leggere il Purgatorio della Divina Commedia di Dante, a cura di Emilio Alessandro Panaitescu per il Gruppo Editoriale Fabbri, ero talmente entusiasta per la moltitudine di connessioni che la mia mente ha cominciato a fare che ho pensato di volerlo condividere con voi al più presto soprattutto in questo periodo di fine anno in cui qualche domanda in più ce la poniamo.

In che modo farlo, mi sono chiesta? e la lampadina mi si è accesa subito: attraverso l’arte senese.

Ho pensato quindi di scegliere delle immagine presenti nei musei di Siena per illustrare quel ‘qualcosa’ del Purgatorio che mi aveva colpito.

Ho spremuto ancora un pochino le meningi per individuare il filo conduttore e l’ho trovato:  la Madonna; perché Siena Civitas Virginis è, giusto?

Prima dell’itinerario visivo però bisogna che vi rinfreschi un po’ la memoria sulla struttura del Purgatorio. In realtà sono io che non voglio dimenticarla. Ad ogni modo, ci state? se la risposta è sì, venite con me!

Continua a leggere