Archivio della categoria: Cosa vedere

Lo splendore dell’arte senese ai tempi di A. Lorenzetti

Pinacoteca di Siena: Pietro Lorenzetti, Pala del Carmine

In occasione di Febbraio al Museo ed in concomitanza con la Mostra Ambrogio Lorenzetti al Santa Maria della Scala di Siena il Centro Guide Turistiche di Siena ha proposto una visita guidata alla Pinacoteca di Siena per una full immersion nell’arte senese dalle origini ai tempi di Ambrogio Lorenzetti.

Io amo la Pinacoteca di Siena e con gioia partecipo ad iniziative del genere quando mi è possibile.

In fondo al post ti metterò i link ad altri miei reportage, e non, che riguardano la Pinacoteca di Siena così non appesantisco la lettura di questo.

La nostra guida è stata Ilaria Bichi Ruspoli, impeccabile come sempre nella sua esposizione.

Iniziamo quindi!

Sono sicura che sarà un piacere per chi come me ama la Pinacoteca e un  approfondimento per chi ha già visto la Mostra di Ambrogio Lorenzetti.

Pinacoteca di Siena: Niccolò di ser Sozzo e Luca di Tommé, La Madonna con Bambino, angeli e santi

Continua a leggere

Tito Sarrocchi: Il genio della morte

Cimitero Monumentale della Misericordia di Siena: Il genio della morte di Tito Sarrocchi

E’ un ‘ineccepibile prodotto accademico’ questo Genio della morte (1860) di Tito Sarrocchi della Cappella Venturi-Gallerani del Cimitero Monumentale della Misericordia di Siena e io lo trovo bellissimo.

Dal cancello non avrei mai ‘visto’ il suo volto che trovo molto ispiratore. Grazie alle Giornate FAI di Primavera invece ho potuto farlo per la prima volta e questo post è un mini reportage fotografico.
Continua a leggere

Tito Sarrocchi: la Riconoscenza, scultura marmorea

Cimitero Monumentale della Misericordia di Siena: La Riconoscenza di Tito Sarrocchi

La Cappella Bandini Piccolomini è una delle due cappelle collocate nella parte aperta del ferro di cavallo della piazza principale del Cimitero Monumentale della Misericordia di Siena, quella antistante la scalinata. L’altra cappella, a questa speculare, è stata oggetto di una delle mie ‘puntate’ di giovane marmotta alla ricerca di una tomba perduta. Ma questa è un’altra storia.

All’interno della cappella Bandini Piccolomini c’è una scultura marmorea di Tito Sarrocchi che rappresenta La Riconoscenza (1882) la cui tipologia è affine a quella delle Marie al sepolcro dell’affresco che si trova nella parete di fondo  realizzato da Alessandro Franchi.

In questo post vi faccio vedere questa scultura a distanza ravvicinata attraverso le foto che ho scattato durante le Giornate FAI di primavera.

Spero che, come a me, vi saranno utili per apprezzare i particolari dello scalpello di Tito Sarrocchi.
Continua a leggere