Sovicille delle Meraviglie: pievi romaniche

Sovicille delle Meraviglie: Pieve di Ponte allo Spino

Sovicille delle Meraviglie è il titolo con il quale la Pro Loco di Sovicille promuove il proprio territorio con l’apertura straordinaria di Pievi, Castelli, Chiostri e Ville di cui è puntellato il suo territorio e che solitamente sono chiusi al pubblico.

Se come me amate il romanico senese, che poi è una sintesi di elementi lombardi, francesi e pisani, vi consiglio allora di tenere d’occhio la pagina Facebook della Pro Loco di Sovicille per non perdere l’occasione di ammirare queste ‘meraviglie’ della Montagnola senese. Intanto vi comunico che le prossime aperture sono previste per il 27 e 28 maggio.

In questo post vi farò vedere da vicino la Pieve di Ponte allo Spino e la Pieve di Pernina, la prima raggiugibile facilmente in macchina, la seconda anche a piedi seguendo il sentiero 110 dopo aver parcheggiato davanti a Villa Cetinale.
Continua a leggere

#maggiodeilibri – Quando maggio fa rima con coraggio

Le vite degli altri: film di Henckel von Donnersmarck (fotogramma)

Guest Post a cura di Paola C. Sabatini per la settima edizione di #maggiodeilibri, la campagna nazionale che promuove il benessere della lettura con eventi organizzati in tutto il territorio nel periodo che va dal 23 aprile, Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore, al 31 maggio.

Altro filone da sviluppare quest’anno, su indicazione degli organizzatori della settima edizione del #maggiodeilibri, è quello della #legalità, un argomento complesso, spinoso, impegnativo ma non per questo da evitare pensando che non sia avvincente, ma solo educativo, intrattenersi leggendo libri su questo argomento, tanto più se, come me, si sono trascorsi i primi anni dell’età adulta tra i banchi, le aule e i corridoi di una facoltà di Giurisprudenza.
Continua a leggere

Passeggiata nel bosco nella Montagnola senese

Montagnola senese: sentiero n. 402 nella Riserva Naturale Alto Merse

Solo i Dintorni di Siena hanno il potere di farmi venire qualche rammarico per il fatto di non aver preso la patente. Raggiungere con i mezzi pubblici alcune zone come le Crete senesi, alcuni castelli nel Chianti e la Montagnola infatti è praticamente impossibile. Il massimo dell’ilarità è quando scopro che posso andare in una zona ma non tornare lo stesso giorno oppure posso ma con un tempo di permanenza irrisorio.

E’ per questo che quando gli amici motorizzati o mia sorella mi propongono una gita fuori porta, io accetto sempre molto volentieri e ogni volta riscopro il benessere che deriva dal contatto con la natura, io che amo il ‘mattone’ della città.
Continua a leggere